Messaggio
Stampa

Lo  scrigno
( L. de Paoli/Aiwan )

Apro lo scrigno e ritrovo
tesori perduti, segrete passioni
attingo ai miei beni e poi
affondo le mie mani
nell’oro che ricopre
i miei capelli  ( pensieri )
e mi ritroverai
e mi ritroverai
nel bagliore di una luce
nel calore di una brace
(nella fiamma di una brace)
io sono qui

e sono intatto
come tu mi avevi lasciato
inesploso
come ordigno abbandonato
risorto dalle ceneri
del mio passato
corroso dal vento
che mi ha consumato
sedotto dal male di chi
poi mi ha ferito
intriso del bene di chi
mi ha perdonato

- rit. -

e se mi cercherai
al crepuscolo
staro’ nella penombra
e saro’ solo
una sagoma indistinta
apri il mio scrigno
e mi ritroverai